Home / News / News EB.IT / La diversità di Enrico #Berlinguer a #Genova
presentazione genova

La diversità di Enrico #Berlinguer a #Genova

Questo è il video della presentazione del libro “Casa per Casa, Strada per Strada” di Enrico Berlinguer, curato da Pierpaolo Farina, alla Festa Democratica Nazionale di Genova, venerdì 6 settembre, con Nando dalla Chiesa e Marco Doria, con le domande di Nur Elgawohary. Alla fine è intervenuta anche la figlia dello storico segretario del PCI, Bianca Berlinguer. Ringraziamo le centinaia di persone venute ad ascoltare la presentazione e il successivo dibattito.

Qui di seguito un articolo a firma di Matteo Fruilo sulla presentazione:

Enrico Berlinguer ed il suo messaggio politico, datato nella stesura eppure tremendamente attuale se messo in relazione con le vicende della politica contemporanea. Nel libro Casa per casa, strada per strada – vera e propria ricerca storica e documentale del ventiquattrenne Pierpaolo Farina, Laureato Scienze Politiche e fondatore del sito enricoberlinguer.it – riesce l’obiettivo l’ambizioso, ma non impossibile, di mettere a disposizione l’immenso patrimonio intellettuale e politico dell’operato di Berlinguer. “Se guardiamo ai suoi pensieri relativi all’austerità e sulla questione morale – dice Farina – non possiamo che osservare con una certa apprensione alla mancanza di moralità e di sobrietà che caratterizza buona parte dei personaggi politici che, oggi, ambiscono ad essere figure mediatiche, prima ancora che politiche. 

Con questo libro invece voglio dimostrare alla mia generazione che esiste un modo diverso di fare politica”. Sulla sua scia si accoda Marco Doria, Sindaco di Genova: “Berlinguer, prima di tutto, non aveva una ambizione personalistica nel fare il suo servizio, ma agiva avendo un assoluto rispetto per la Costituzione che era alle radici del suo operato”. 

Al dibattito, coordinato da Nur El Gawohary, è presente tra il pubblico anche Bianca Berlinguer, figlia di Enrico e Direttore del TG3. 

Nando Dalla Chiesa non solo mette in risalto le qualità comunicative ma svela soprattutto ” l’uomo l’intellettuale con una caratura culturale difficilmente riscontrabile nella politica dei giorni nostri. Oggi servirebbe molto ritornare a parlare di questione morale nei partiti di sinistra, mettendo al centro il concetto espresso proprio in una sua frase: Noi siamo diversi!”.