dall’intervista a Ezio Mauro, La Stampa, maggio 1983


Devo ribadire che lo «scudo atlantico» non protegge la nostra «ricerca», ma, semplicemente, contribuisce a evitare che venga imposto all’Italia un regime come quello vigente nei paesi del Patto di Varsavia.

Non ci aspettiamo perciò che il Patto Atlantico protegga o addirittura favorisca la nostra ricerca, che può avanzare solo attraverso una difficile lotta contro forze conservatrici e reazionarie.

In quanto ai missili la nostra posizione è analoga a quella di diversi partiti socialisti che sono anch’essi contrari alla installazione di nuovi missili atomici. Riconoscere la realtà del Patto Atlantico non può significare accettare tutte le decisioni dei governi statunitensi.

Contattaci

Inviaci una mail. Ti risponderemo non appena possibile!

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca