dall’intervista a Gabriella Parca, “Il Giorno”, giugno 1976


Il femminismo è una nuova testimonianza della ribellio­ne della donna contro una condizione che essa non è più di­sposta ad accettare, e si è rivelato utile anche per la denun­cia che esso ha saputo esprimere su particolari aspetti della condizione femminile meno presenti, nel passato, all’atten­zione dell’ insieme del movimento democratico e popolare. […]

Noi siamo favorevoli a riconoscere la preminente re­sponsabilità della donna nella decisione grave e delicata di abortire o no. […]

Educazione sessuale, rete di consultori familiari in gra­do di assicurare una efficace contraccezione e una buona regolamentazione dell’aborto sono tre momenti non solo di un dibattito ampio e responsabile in tutto il paese, ma anche di un corpo di leggi e di provvedimenti che portino l’Italia a un grado più alto di progresso civile e di moralità, sia pubblica, sia privata; che la facciano essere, in conclusione, un moderno paese europeo.

Contattaci

Inviaci una mail. Ti risponderemo non appena possibile!

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca