da Tribuna Politica, 15 dicembre 1981


Noi pensiamo che la questione morale – come noi la chiamiamo – non sia una pregiudiziale, nel senso che non implica che di tutte le altre questioni non si parli finché la questione morale non viene risolta, ma certamente essa è una questione fondamentale, perché i partiti diano prova di sapersi rinnovare effettivamente in quello che oggi, secondo me, costituisce il punto centrale del loro rinnovamento: met­tere fine alla confusione, alla commistione tra funzioni di partito e funzioni statali. Questo è il male da cui sono sorti tutti i fenomeni degenerativi nella vita pubblica e nella vita stessa dei partiti.

Contattaci

Inviaci una mail. Ti risponderemo non appena possibile!

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca